Edison Efficienza Energetica

Conduttori in prima linea

Pezzi fondamentali nel grande scacchiere dell’efficienza energetica, i conduttori di centrali termiche e di generatori di vapore sono figure operative sempre pronte a svolgere i loro compiti di ordinaria – e straordinaria – amministrazione in impianti ad alta complessità, per garantire il regolare funzionamento di strutture industriali di grandi dimensioni.

I conduttori non abbassano mai la guardia, lavorano su più turni e sono presenti sugli impianti 24 ore al giorno, 365 giorni all’anno. Durante il momento fondamentale del passaggio delle consegne si confrontano con i colleghi e si scambiano informazioni preziose per lo svolgimento delle proprie mansioni, ma sono anche sempre pronti ad affrontare con professionalità e in sicurezza gli eventuali imprevisti inevitabilmente in agguato e a rispondere alle richieste e alle necessità dei loro referenti, interni ed esterni.
Il loro è un compito di grande responsabilità e li porta in prima linea sul fronte del funzionamento e della supervisione di complessi impianti di cogenerazione e trigenerazione, in grado di fornire tutti i vettori energetici al cliente, dall’energia elettrica al calore, dal vapore all’aria compressa fino all’acqua refrigerata per il condizionamento o per i processi industriali.

Continui cambiamenti e nuovi orizzonti di efficienza

Non rischiano mai di annoiarsi o di cadere nella routine, perché il loro è un lavoro estremamente dinamico, come ci racconta Antonio Ricchiuti, responsabile di conduzione presso lo Stabilimento Edison | Fenice di Atessa. Alle 6:30 si presenta sul posto di lavoro, anche se potrebbe arrivare qualche ora più tardi, e magari è già passato a portare da mangiare agli animali che vivono intorno alle sue baite sulle pendici della Majella. Lui l’impianto lo ha visto nascere e crescere, ci lavora da 37 anni e oggi, con il suo ruolo, garantisce continuità di esercizio a 50 persone, suddivise in 4 squadre su 3 turni. Memoria storica del suo team, ha partecipato in prima persona ai grandi cambiamenti che si sono succeduti in questi decenni, dove ha assistito a una crescita produttiva direttamente proporzionale allo sviluppo tecnologico e al sostanziale incremento delle politiche di efficientamento.

Stabilimento Edison | Fenice di Melfi

Della sua squadra fa parte Antonio Romanelli, conduttore di generatori di vapore, in forza nello Stabilimento Edison | Fenice di Atessa dal 1992. Quando non presidia gli impianti si dedica al suo ruolo di padre e di “uomo di casa”, visto che anche la moglie lavora; accudisce i tre figli, cucina e si occupa delle faccende domestiche, lavatrice e lavastoviglie comprese. Anche lui negli anni ha visto cambiare i metodi della conduzione dell’impianto, le conseguenze derivate dalla rivoluzione causata dall’avvento della digitalizzazione – che permette di controllare alcune principali funzioni degli impianti da remoto – ma soprattutto la centralità crescente delle tematiche relative alla sostenibilità, sia dal punto di vista ambientale che economico.

 

Efficienza sul campo (anche di calcetto)

Nello Stabilimento Edison | Fenice di Melfi lavora invece Vincenzo Marchitelli, conduttore di centrale termica: il suo motto è «dare sempre il massimo, soprattutto nelle situazioni di emergenza». È questa la molla che lo spinge quotidianamente a ricoprire un ruolo che considera particolarmente stimolante e qualche volta anche creativo, che ha come obbiettivo la massimizzazione dell’efficienza e la riduzione degli sprechi e che, in questa prospettiva, cambia giorno per giorno, istante per istante, per adeguarsi alle condizioni esterne, alle esigenze tecniche dell’impianto e alle richieste produttive del cliente.
Si respira decisamente un bel clima anche nella sala operativa della centrale termica dello Stabilimento Edison | Fenice di Pomigliano d’Arco: sereno, dinamico e pure allegro, grazie allo spirito di squadra che contraddistingue i suoi componenti. Come Giovanni Sannino, che riconosce come questa esperienza lavorativa gli stia offrendo continue occasioni di formazione e opportunità di crescita professionale, che mettono al centro l’importanza del rapporto umano e lo stimolo a migliorarsi quotidianamente. E il clima di sana competizione che si instaura con i colleghi si trasferisce anche sul campo di calcetto situato all’interno dello stabilimento, dove si gioca un torneo aziendale che coinvolge anche i vari reparti dell’azienda principale cliente dello stabilimento. Un’ottima occasione per stare insieme e per consolidare lo spirito di squadra anche fuori dal semplice ambito di lavoro; poi, quando torna a casa, se la deve però vedere anche con la moglie “top player” e con il piccolo figlio Raffaele, centravanti di sfondamento…

Stabilimento Edison | Fenice di Melfi



Hai bisogno di aiuto?

Lasciaci il tuo riferimento: un nostro consulente ti contatterà al più presto e ti aiuterà a trovare quello che stai cercando.


ImpresaPubblica Amministrazione



Ai sensi del Regolamento Europeo Generale sulla Protezione dei Dati n. 2016/679 sulla Privacy autorizzo Edison a contattarmi per ricevere informazioni sui propri servizi.