youtube instagram envelop mail4 google-plus google facebook twitter linkedin printer

Edison Efficienza Energetica

La ristorazione è energivora e deve puntare sull’efficienza

L’allarme lanciato dalla Federazione Italiana Pubblici Esercizi (FIPE) per un settore strategico della nostra economia. Il futuro non può prescindere dall’innovazione nell’ottica della sostenibilità, ambientale ed economica.

“Innovare per risparmiare”. Il titolo della tavola rotonda promossa da FIPE durante l’edizione 2018 di SIGEP – Salone Internazionale della Gelateria, Pasticceria, Panificazione artigianali e Caffè – rappresenta quasi un monito per gli operatori del settore; un campanello d’allarme che nasce dalla consapevolezza della necessità di una svolta per fare un significativo passo in avanti lungo la strada della sostenibilità, grazie a soluzioni che abbattano gli sprechi e aumentino l’efficienza, salvaguardando la qualità dei servizi.

Il quadro del settore nella cornice dei consumi energetici

Realtà assolutamente strategica per l’economia italiana, quello della ristorazione è un comparto alquanto energivoro che consuma mediamente 8,6 miliardi di kWh l’anno, circa 26.000 kWh per ogni singolo esercizio pubblico (quasi 10 volte più di una famiglia media).
Dal dettaglio dei dati di scenario rilevati dall’ufficio studi di FIPE emerge che le cifre variano sensibilmente in base alla tipologia di esercizio: dai 17mila kwh di un piccolo bar ai 45mila kWh di un bar pasticceria, dai 15mila kWh di una pizzeria a taglio ai 142mila kWh di un self service.
Numeri che fanno riferimento al fabbisogno di oltre 250mila lavastoviglie, 280mila celle e 540mila frigoriferi in attività nei ristoranti del nostro Paese, oltre a centinaia di migliaia di forni e a circa 200mila macchine per il caffè espresso presenti nei bar.

Aumento dell’efficienza e diminuzione dei costi

La ristorazione è energivora e deve puntare sull'efficienza

Per il settore della ristorazione l’efficienza si impone dunque come un valore da perseguire senza se e senza ma, nell’ottica di una strategia di sviluppo globale indirizzata verso l’innovazione e il contenimento dei costi.
Gli alti consumi energetici del comparto dipendono da un lato dalla necessità di alimentare appunto una quantità enorme di attrezzature, dall’altro dall’esigenza di garantire ai clienti il giusto comfort all’interno degli ambienti, sia in termini di illuminazione che di refrigerazione e riscaldamento.
Oltre alla necessità di adeguarsi alle normative vigenti, gli operatori del settore devono entrare nell’ottica che l’efficienza delle proprie attrezzature possa fare la differenza nel consumo di energia elettrica e nei costi totali del loro esercizio; da qui la necessità di rinnovare il parco macchine di vecchia concezione e di affidarsi ad accurati servizi di “diagnosi energetica”, per individuare gli sprechi, le inefficienze e i malfunzionamenti sui quali intervenire al fine di migliorare la qualità della propria attività professionale.

Interventi per assicurare nuova energia al futuro

«Quello dell’efficienza energetica è un tema fondamentale per il nostro comparto, che però fino ad ora non è mai stato affrontato con il necessario approfondimento», ha dichiarato Luciano Sbraga, Vicedirettore Generale di FIPE. «Le attività legate alla sostenibilità richiedono un lavoro specifico, che parte dalla diagnosi e dal monitoraggio dedicato all’utilizzo delle risorse energetiche per arrivare fino alla corretta manutenzione degli impianti e alla sostituzione delle attrezzature più obsolete. Oltre alle campagne per combattere lo spreco alimentare lungo tutta la filiera della ristorazione, la nostra Federazione sta promuovendo l’adozione di buone pratiche energetiche indispensabili per migliorare le performance complessive delle aziende, anche grazie all’utilizzo degli strumenti esistenti di accesso all’incentivazione. C’è ancora molto lavoro da fare, soprattutto a livello di cultura e di sensibilità, ma il contributo di FIPE è orientato alla promozione di linee guida per orientare i player del nostro settore verso scelte consapevoli che portino a risparmiare senza mai rinunciare all’innovazione».


Vuoi migliorare l’efficienza energetica del tuo esercizio?
Scegli i servizi di Edison:


Contattaci! Un nostro consulente ti aiuterà a fare le scelte giuste per ottimizzare i consumi del tuo esercizio


Nome e cognome (richiesto)

Email (richiesto)

Nome azienda (richiesto)

Testo

Ai sensi del D.Lgs del 30/06/2003 n. 196 sulla privacy autorizzo Edison a contattarmi per ricevere informazioni sui propri servizi.



Hai bisogno di aiuto?

Lasciaci il tuo riferimento: un nostro consulente ti contatterà al più presto e ti aiuterà a trovare quello che stai cercando.


ImpresaPubblica Amministrazione



Ai sensi del D.Lgs del 30/06/2003 n. 196 sulla privacy autorizzo Edison a contattarmi per ricevere informazioni sui propri servizi.