youtube instagram envelop mail4 google-plus google facebook twitter linkedin printer

Edison Efficienza Energetica

Energy Management a 360°: la partnership con Itelyum

La parthership con Itelyum

Itelyum è il leader affermato nel settore dell’economia circolare ed ha sempre avuto una particolare attenzione per gli aspetti energetici. Con più di 46 milioni di kWh autoprodotti da cogenerazione ad alta efficienza – pari a quasi l’80% del fabbisogno di energia elettrica dell’intero gruppo – e con quasi il 30% del totale dell’energia termica ed elettrica consumata, prodotta o compensata da fonti alternative, Itelyum contribuisce alla lotta ai cambiamenti climatici.

In quest’ottica è importante la collaborazione con Edison. Nata nel 2013 con la gestione, da parte di Edison, delle richieste di ottenimento Certificati Bianchi (“CB”) da Cogenerazione ad Alto Rendimento (“CAR”) per i due stabilimenti dedicati alla rigenerazione della controllata Itelyum Regeneration srl e con l’audit energetico ai sensi del Decreto Legislativo 102/14, la partnership con Itelyum è cresciuta nel 2019 con un’attività di Energy Management a 360°, in cui Edison affianca il cliente su qualsiasi tematica energetico-ambientale, come l’ottenimento del riconoscimento della pratica Energivori e l’applicazione e adozione corretta del sistema UE-ETS.

Il cliente

Itelyum è una realtà internazionale leader nella gestione e valorizzazione dei rifiuti industriali. Tra i pionieri globali dell’economia circolare, Itelyum fa della sostenibilità il suo asse strategico attraverso l’offerta di prodotti e servizi innovativi integrati, ad alta valenza ambientale e sociale, tra i quali:

  • la rigenerazione, come processo produttivo ad alta tecnologia che valorizza al meglio l’olio lubrificante usato raccolto, trasformandolo in nuove basi lubrificanti rigenerate. Per ogni tonnellata di olio rigenerato si registra un risparmio netto di almeno il 40% di CO2 equivalente rispetto alle emissioni provenienti dal ciclo produttivo degli oli di prima raffinazione.
  • la purificazione dei reflui dell’industria chimica e farmaceutica ricreando valore attraverso il recupero dei prodotti, destinandoli agli stessi mercati di provenienza o ad altri settori industriali. Il carbon footprint di un solvente purificato è pari ad 1/5 rispetto a quello della produzione primaria.
  • la gestione integrata dei rifiuti industriali, garantendo una presenza attiva nella fase di raccolta, trasporto, pretrattamento dei rifiuti, ma anche consulenza e intermediazione.

Le necessità

Ridurre i consumi di energia

Valorizzare gli interventi efficienziali, usufruendo, laddove applicabile, di sistemi incentivanti, tra i quali il più importante, il meccanismo dei Certificati Bianchi

Monitorare l’impianto in termini
energetici e ambientali

Ridurre le emissioni di C02

Dal 2013 ad oggi le necessità del Cliente si sono evolute, delineando con maggiore vigore la volontà di creare una partnership autorevole, competente e affidabile, in grado di cogliere le principali opportunità di un settore in continua evoluzione.

L’audit energetico: da obbligo a opportunità

La diagnosi energetica è un momento importante per generare consapevolezza sul modo di produrre e consumare energia all’interno di un sito industriale. I clienti più attenti e virtuosi la vedono come un’opportunità che porta a definire un programma strategico e operativo di azioni concrete di efficientamento, aprendo le porte a un’implementazione del Sistema di Gestione dell’Energia ai sensi della 50001.

Nel 2015 e nel 2019, Itelyum Regeneration ha affidato ad Edison la Diagnosi Energetica in ottemperanza all’obbligo imposto dal Decreto Legislativo 102/14. Negli anni successivi, riscontrando in Edison la professionalità e la perseveranza nell’affrontare i temi di energy advisory, ha deciso di affidargli lo svolgimento di diagnosi energetiche annuali, seppur non richieste dalla normativa vigente, al fine di garantire un monitoraggio continuo delle performance dei propri impianti, affiancando a questo percorso proposte di interventi efficienziali fondate su una attenta analisi, valutazione e rielaborazione dei dati raccolti.

I risultati

Riconoscimento “CAR” per i due siti di Pieve e Ceccano in seguito all’ottenimento della certificazione da parte del GSE

Riconoscimento
“Energivori”

Riconoscimento dello status di carbon leakage con conseguente vantaggio economico diretto