youtube instagram envelop mail4 google-plus google facebook twitter linkedin printer

Edison Efficienza Energetica

Lab 2.0, Sersys raddoppia per l’ambiente

Sersys, Ambiente. Due parole che si accostano naturalmente dentro il viaggio che abbiamo compiuto a Torino, all’interno dei nuovi laboratori che ospitano le attività di monitoraggio e analisi su tutte le diverse matrici ambientali.
Il progetto Lab 2.0 ha permesso, sostanzialmente, di raddoppiare le capacità operative e di ricerca di Sersys Ambiente, grazie all’ampliamento degli spazi e a importanti investimenti in strumentazione, ma soprattutto in formazione e potenziamento delle competenze.

A fianco dei clienti per la gestione ambientale e la sicurezza

Entriamo accompagnati da Chiara Berthod, Responsabile Operation Lab Sersys Ambiente, che ci spiega come gli investimenti in innovazione che sono alla base del progetto siano per Sersys Ambiente una leva strategica per fornire ai propri clienti un servizio di altissima qualità e sempre più all’avanguardia Sersys si propone come partner a 360° per i propri clienti affiancandoli sia in una corretta gestione ambientale sia sui temi della sicurezza: offre, infatti, alle imprese un servizio legato non solo alle analisi eseguite su tutte le matrici ambientali in laboratori che sono specializzati nei settori della chimica organica e inorganica, della biologia, di ecotossicologia e amianto ma anche alle misure acquisite direttamente sul campo per i dati relativi alla qualità dell’aria, alle emissioni in atmosfera e agli agenti fisici. Un lavoro di laboratorio e anche sul campo, che ha bisogno di strumentazioni e apparecchiature tecnologicamente avanzate.

Capacità di analisi di 70.000 campioni all’anno

L’investimento della società sui nuovi laboratori ha portato al raddoppio della capacità di elaborazione dei campioni giornalieri, da 200 a 400. I laboratori sono stati ampliati di 1.000 metri quadrati con un potenziamento del parco strumentale. Efficacia dei processi, innovazione e soddisfazione del cliente sono state le molle e gli obiettivi che hanno guidato il progetto. La sicurezza è garantita dalla digitalizzazione dei processi. Sono, infatti, stati implementati nuovi sistemi software in grado di tracciare e digitalizzare i campioni lungo tutte le fasi del monitoraggio: dalla rilevazione sul campo al trasporto fino all’analisi in laboratorio.

 
 
 
 
 

Investimenti in formazione e strumentazione all’avanguardia

Incontriamo poi Mirco Lucchiari, Responsabile Testing di Sersys Ambiente. La sua funzione è stata creata di recente all’interno della Direzione dei Servizi Ambientali a seguito di una riorganizzazione che ha puntato sull’ampliamento delle capacità di azione di ognuno e sulla maggiore vicinanza al cliente. Il testing si occupa in particolare di supervisionare e sviluppare le misure in campo ambientale, dal campionamento alla misurazione dei parametri sul campo ed in laboratorio fino alla verifica delle relazioni finali per il cliente. All’interno del testing ci sono i responsabili di diversi mestieri, ognuno con le competenze tecniche e professionali necessarie per gestire attività specifiche. Grazie a questa specializzazione è stato possibile investire nella formazione. Il personale del testing, che ha una formazione tecnica elevata, è stato liberato dalla parte gestionale e quindi ha potuto dedicare più tempo alle attività di formazione e alla creazione di nuove figure e nuove attività. Il testing ha anche il compito della sorveglianza, e quindi di verifica e approvazione della correttezza del lavoro che viene svolto. Un’attività che avviene verificando la conformità delle misure svolte con i requisiti della legislazione nazionale e della normativa in materia di certificazione e accreditamento.
Lucchiari ci racconta due eccellenze dei laboratori: le apparecchiature per la ricerca di inquinanti organici persistenti (POPs) nelle matrici ambientali e il metodo per la determinazione della presenza del virus SARS-CoV 2 sulle superfici.

Il nuovo progetto di Sersys Ambiente è stato soprattutto un investimento sulle persone. Passione, competenza, trasparenza sono i principi cardine che vengono richiesti e che guidano l’attività nella formazione come nel lavoro quotidiano.

Andiamo a visitare i laboratori, sono tanti e diversi, moltissimi gli analisti, donne e giovani, camici, mascherine, guanti, apparecchiature all’avanguardia per l’analisi. Vediamo da vicino le applicazioni che ci ha raccontato Chiara Berthod – chimica organica, inorganica, biologia, ecotossicologia, e visitiamo un laboratorio speciale, per la storia della fibra che studia: l’amianto. Ci sono dei microscopi di ultimissima generazione e due tecnici specializzati, sotto l’occhio vigile di Enrico Garetti Responsabile Amianto dell’Operation Lab. Sullo schermo del computer l’immagine degli ingrandimenti del campione.
L’immagine scatta in avanti e si ingrandisce una, due tre, quattro volte in sequenza, ricostruendo i pixel in gran velocità. Ed ecco che sulla fibra ci mostrano i segni inequivocabili che c’è presenza e che va quindi valutata in maniera più approfondita per definirne con precisione la quantità e identificarne la tipologia.

Sersys Ambiente ha un’esperienza trentennale nella gestione integrata dei servizi ambientali. Opera in più di 50 siti produttivi ed è il punto di riferimento per le realtà industriali e i territori che devono affrontare questioni legate all’ambiente e alla sicurezza.

I numeri di Sersys Ambiente e delle aziende controllate traducono la mission di offrire un servizio a 360° lungo tutta la catena del valore dei servizi ambientali.

70K

campioni analizzabili ogni anno su 15 differenti matrici ambientali (acqua, suolo e sottosuolo, aria, rifiuti, manufatti contenenti amianto, gas interstiziali, flora e fauna)

+1.3K

prove accreditate

78

mezzi d’opera

+35

piani di caratterizzazione

40K

metri quadri di eternit rimossi

9.6K

servizi tecnici ambientali erogati ogni anno

+15

contratti collegati alla realizzazione di grandi opere

320K

tonnellate di rifiuti gestiti

35K

ore di consulenza fornite ogni anno

7.5K

ore di formazione somministrate alle proprie risorse

E proprio sulle risorse e la formazione si chiude il nostro viaggio, perché è uno dei fattori chiave per rimanere sempre aggiornati, al passo con la legislazione e con l’innovazione tecnologica che permette di operare con efficienza, qualità e sicurezza. Le persone, anche di fronte a macchine incredibilmente complesse e capaci di analisi raffinate, restano il valore aggiunto di una realtà leader, che da 30 anni, ogni giorno, affianca i clienti, controlla, analizza, co-progetta e si evolve a favore dell’ambiente.

Da oggi diventiamo Edison NEXT, il tuo partner per la transizione ecologica e la decarbonizzazione. Entra in contatto con noi e scopri come iniziare il tuo percorso di trasformazione.

Scopri Edison NEXT Scopri Edison NEXT