youtube instagram envelop mail4 google-plus google facebook twitter linkedin printer

Edison Efficienza Energetica

Manutenzione predittiva e guest experience: come i dispositivi intelligenti miglioreranno la qualità dell’hotel (in tutti i sensi)

25 Novembre 2020

 

Vi siete mai interrogati su vantaggi che la manutenzione predittiva potrebbe portare agli edifici adibiti a strutture ricettive?

Parlare di manutenzione predittiva vuol dire innanzitutto parlare di Internet of Things (IoT). I big data vengono gestiti e convertiti in informazioni utili che, interpretate e utilizzate nella maniera più corretta, permettono di migliorare l’offerta ospitale in tutti i sensi. I dati e le informazioni aiutano a prevedere eventuali interventi e soluzioni mirate per l’hotel, in anticipo, riducendo costi di manutenzione, tempi di inattività e possibili disagi per gli ospiti dell’hotel, con ripercussioni positive sulla brand reputation.

La manutenzione basata sulle analisi predittive, per individuare anomalie prima che si verifichino, aiuta a garantire qualità e affidabilità nelle modalità di gestione delle strutture.

Qual è il percorso che permette di fare manutenzione predittiva?

Si tratta di un sistema di analisi che incrocia dati differenti e costruisce un modello di informazioni input e output che consente di effettuare interventi realmente utili sia nella natura che nelle tempistiche e, aspetto non meno importante, può essere eseguita in modo da mantenere tutte le attività in esecuzione in qualsiasi momento. Questo significa nessuna interruzione dei servizi e nessuna perdita di tempo o impiego inutile di risorse. In poche parole, i clienti dell’hotel non si accorgeranno di niente.

 

Manutenzione predittiva e IoT

 

I benefici per l’hotel

Sapete cosa vorrà dire questo per l’hotel?

  • Drastica diminuzione dei reclami, con tutto quello che ne consegue. I reclami sono spesso difficili da gestire e generano stress sia nell’ospite che nello staff oltre, ovviamente, a testimoniare una scarsa qualità del servizio offerto;
  • Maggiore percezione del valore dell’esperienza ospitale da parte dei clienti. Il fatto che in hotel non vengano riscontrati problemi a livello di manutenzione viene dato per scontato e, quando invece accade, questo genera una sorta di stupore negativo, amplificato dal fatto che si tratti di un evento totalmente imprevisto che in qualche modo rovina – l’esperienza di soggiorno;
  • Fidelizzazione. Il cliente che non riscontra problemi torna con maggiore piacere e convinzione nello stesso hotel. Si genera un rapporto basato sull’affidabilità e sull’alta qualità dei servizi. Un rapporto più forte di qualsiasi attività di marketing;
  • Una migliore accoglienza da parte dello staff. Il personale può essere molto sotto pressione a causa di problematiche che riguardano la manutenzione. Tali problematiche, infatti, non riguardano soltanto la figura del manutentore, ma tutto lo staff, a partire dal front office. Uno staff più sereno sarà certamente in grado di accogliere al meglio gli ospiti e di stabilire con loro relazioni di maggior valore
  • I clienti parleranno bene dell’hotel. Ultimo ma non meno importante aspetto, grazie alla manutenzione predittiva l’hotel vedrà migliorare le proprie recensioni online… la condivisione di una esperienza positiva da parte di un cliente soddisfatto è la migliore pubblicità che un hotel possa avere.

Questa attività si ripercuoterà in maniera positiva su tutti i reparti, renderà più sereno lo staff e migliorerà la guest experience. Come tutte le prospettive offerte dallo smart building che, nel giro di pochi anni, andrà a migliorare l’ospitalità a tutti i livelli: economia, sostenibilità, qualità e reputazione.
 

Articolo a cura di Team Work Hospitality per Edison Servizi Energetici e Ambientali.